Ex Seminario: Saponaro spara a zero sulle nuove proposte “Sono solo aria fritta”

BACCARNEX SEMINARIO TENCAROLABACCARINEX SEMINARIO SELVAZZANO

Molto dura la reazione dell’ Assessore all’ urbanistica Bruno Saponaro incaricato dell’attuazione del progetto Selvazzano Città Smart City che definisce le proposte di salvaguardia, dalla demolizione, dell’ Edificio dell’ Ex Seminario “aria fritta” ricordando che, per l’attuazione delle cosiddette “Smart City”, sono previsti nel prossimo decennio 11 miliardi di euro di finanziamenti.

saponaroUna città intelligente prevede un elevato livello di qualità della vita dove gli spazi urbani aiutano a realizzare progetti sostenibili, che permettono di muoversi in maniera più agevole, risparmiando tempo e promuovendo l’immagine turistica, con tutto il rispetto per l’ambiente

spiega Saponaro sottolineando che

Non cogliere questa opportunità comporterebbe il rischio di un’ulteriore attesa di qualche decennio

«Su quali basi qualcuno dice a un’altra persona cosa deve fare a casa sua? E quale soluzione economica reale e tangibile questo qualcuno intende mettere sul piatto per far cambiare idea a chi sta investendo? Stanno parlando solo di aria fritta». Duro il commento dell’assessore all’Urbanistica Bruno Saponaro in merito alle proposte presentate da esponenti della cultura locale e alla risposta della Curia sulla questione legata alla “Rigenerazione urbana” dell’area dell’ex seminario, del Ppe 40, del Pr39 e delle Smart City. Lo fa anche attraverso un’analisi riportata alla pagine 15 e 16 del nuovo notiziario comunale che arriverà alle famiglie in questi giorni.
Richiamandosi al convegno di Villafranca Padovana del dicembre 2011, durante il quale fu valutata tutta la rinascita del quadrante ovest dell’area metropolitana di Padova, Saponaro parla del modello delle Smart City individuato dall’Unione Europea per il quale sono previsti finanziamenti per 11 miliardi di euro nei prossimi dieci anni. «Una città intelligente prevede un elevato livello di qualità della vita», prosegue l’assessore, «dove gli spazi urbani aiutano a realizzare progetti sostenibili, che permettono di muoversi in maniera più agevole, risparmiando tempo e promovendo l’immagine turistica, con tutto il rispetto per l’ambiente». In questo contesto si inserirebbe quindi l’area per la quale la società Trifoglio ha sottoscritto con l’amministrazione il protocollo d’intesa. «Non cogliere questa opportunità»,, sottolinea l’assessore, «comporterebbe il rischio di un’ulteriore attesa di qualche decennio. Qualcuno potrebbe anche guardare al passato con un conservatorismo esasperato e senza futuro, lo stesso che probabilmente ha creato in passato problemi urbanistici che si sono trasformati in cause giudiziarie con il conseguente rischio di pesanti ricadute sulle casse comunali».

Fonte: Il Mattino di Padova  06 Gennaio 2013

Hai letto con attenzione questo articolo? Cosa ne pensi? Lasciaci il tuo pensiero nei commenti!

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime notizie e gli approfondimenti sull’ Ex Seminario? SEGUI il nostro Blog cliccando sulla casella apposita che trovi nella colonna di destra e riceverai direttamente nella tua casella email tutti gli aggiornamenti di Edicola Tencarola.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...